Sei in: ALLENATORI News Comitato

News Comitato

Sport e Periferie 2022, dal 15 giugno 50 milioni di euro per gli impianti sportivi

E-mail Stampa PDF

La Federazione Italiana Rugby ricorda alle proprie affiliate che a partire dal 15 giugno 2022, e non oltre il 14 ottobre 2022, tutti i Comuni con popolazione residente pari o inferiore a 50.000 abitanti ed i capoluoghi di provincia con popolazione pari o inferiore a 20.000 abitanti possono presentare domanda di finanziamento per la realizzazione di impianti sportivi o per la rigenerazione, il completamento e l’adeguamento di impianti sportivi esistenti.

Lo stanziamento complessivo messo a disposizione dal Governo con l’avviso “Sport e Periferie 2022” è pari a € 50.000.000, con quota di cofinanziamento pari almeno al 15% della spesa complessiva a carico del bilancio dell’ente proponente.

I Comuni intenzionati ad applicare dovranno presentare un progetto di fattibilità tecnica ed economica e non dovranno avere già beneficiato dei fondi stanziati dagli analoghi bandi 2018 e 2020.

I soggetti proponenti potranno formulare quesiti in merito alla partecipazione al presente avviso entro e non oltre le ore 12.00 del 15 luglio 2022. Gli stessi dovranno pervenire esclusivamente per iscritto all’indirizzo pec: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. . Non saranno valutati quesiti pervenuti oltre le ore 12.00 del 15 luglio 2022.

Contributi massimi stanziabili:

400.000€ per Comuni con popolazione inferiore ai 5000 abitanti

500.000€ per Comuni con popolazione tra i 5000 ed i 10.000 abitanti

700.000€ per Comuni con popolazione tra i 10.000 ed i 20.000 abitanti

800.000€ per Comuni con popolazione tra i 20.000 ed i 30.000 abitanti

1.000.000 per Comuni con popolazione tra i 30.000 ed i 50.000 abitanti

https://www.sport.governo.it/it/bandi-e-avvisi/sport-e-periferie/sport-e-periferie-2022/avviso-sport-e-periferie-2022/

Circolare Informativa, pubblicata l'edizione 2022/23

E-mail Stampa PDF

• Documento rivisto e semplificato per agevolare la consultazione

• Nessuna obbligatorietà del 2022/23

• Introduzione del Joker Medicale in TOP10 e Eccellenza Femminile

• Trasferimenti consentiti sino al 31.3.23

• Cittadinanza ed eleggibilità come criteri per la definizione di “giocatore italiano”

Roma - La Federazione Italiana Rugby ha pubblicato la versione 2022/23 della Circolare Informativa.

In coerenza con il processo di revisione e semplificazione avviato nella stagione corrente, il documento è stato sottoposto a una sensibile revisione grafica e contenutistica, al fine di renderne sempre più agevole la consultazione da parte dei Club affiliati.

Le edizioni future presenteranno ulteriori evoluzioni nel format del documento, per renderlo sempre più fruibile e accessibile.

Le principali novità introdotte per la Stagione 2022/23, evidenziate in carattere di colore rosso nel documento, riguardano tra l’altro la suddivisione su due livelli dell’attività Seniores Femminile, con una prima divisione denominata Eccellenza Femminile e una seconda denominata Serie A Femminile.

CLICCA QUI PER LA CIRCOLARE INFORMATIVA 22/23

Per proseguire nella facilitazione della ripresa e della riconnessione con il Gioco dopo due anni di pandemia è confermata l’assenza di obbligatorietà nel 2022/23, con trasferimenti tra Club possibili sino al 31 marzo 2023.

Revisionati i criteri per la dedizione di “giocatore italiano”: cittadinanza ed eleggibilità sono richieste contestualmente, in piena osservanza della Regola 8 di World Rugby.

Vengono introdotti i principi di Franchigia Territoriale Seniores e, a livello di tutela sanitaria, la distinzione tra attività agonistica e non agonistica.

Infine, le Società di Peroni TOP10 ed Eccellenza Femminile un cui atleta subisca un infortunio durante l’attività di una Nazionale Seniores (Maggiore Maschile/Femminile, 7s Maschile/Femminile, “A”, Emergenti) potranno tesserare un “joker medicale” in sostituzione dell’atleta infortunato.

FIR, un milione di Euro per lo sviluppo dell'impiantistica

E-mail Stampa PDF

OMOLOGAZIONI: CERTIFICAZIONI INDIPENDENTI A TUTELA DEI CLUB E DEGLI ATLETI

Roma - La Federazione Italiana Rugby riafferma il proprio impegno verso lo sviluppo del Gioco in tutta la penisola dopo che il Consiglio Federale di sabato 14 maggio ha deliberato un investimento complessivo di un milione di euro da destinare alla realizzazione o all’implementazione di infrastrutture da dedicare alla pratica del Gioco, quale imprescindibile strumento per una crescita armonica del rugby di Club in Italia, ed all’implementazione di nuove procedure di omologazione degli impianti sportivi volte a garantire - tramite un processo indipendente - un’accresciuta tutela per le Società e standard di sicurezza aumentati per i tesserati, in coerenza con le politiche di player welfare di FIR.

La somma di settecentocinquantamila euro accantonata da FIR a supporto dello sviluppo delle strutture dedicate  consentirà alle Società affiliate di accedere a contributi compresi tra i 15.000 ed i 40.000 euro per molteplici aree di intervento: realizzazione o riqualificazione di campi esistenti, realizzazione o riqualificazione di nuovi campi sintetici, realizzazione di impianti di illuminazione, spogliatoi, tribune e realizzazione o riqualificazione di palestre.

Ogni Società potrà partecipare al bando scegliendo solo un’area di intervento tra quelle previste dalla Commissione Impianti.

CLICCA QUI PER IL BANDO

Più campi, ma anche un’accresciuta sicurezza per i praticanti grazie al nuovo processo di omologazione approvato dal Consiglio Federale, in attesa da ratifica da parte della Giunta CONI, con procedure e prove in sito condotte da strutture indipendenti certificate da World Rugby o da figure iscritte ad albi professionalI.

Giulio Donati, Presidente della Commissione Impianti, ha dichiarato: “La crescita del nostro sport in Italia passa da un numero crescente di infrastrutture dedicate al nostro sport, ma anche da una accresciuta cultura della sicurezza e della tutela della salute dei tesserati attraverso la pratica del Gioco su campi adeguati, certificati, pienamente rispondenti ai criteri di World Rugby. Lo stanziamento di settecentocinquantamila euro disposto dal Consiglio potrà contribuire alla nascita di campi ed all’apporto di migliorie alle strutture esistenti, mentre la scelta di rivedere radicalmente il processo di omologazione di tutti i nostri campi, affidandolo a professionisti indipendenti, è una tangibile testimonianza dell’impegno di FIR al welfare dei giocatori ed alla salvaguardia legale dei dirigenti di Club”.

Pagina 2 di 27

Calendario

<< Agosto 2022 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

Contatti

fir_smallCASA delle FEDERAZIONI
Viale Padre Santo, 1
16122 Genova


Tel. 010/562513
Fax 010/584159

Email: crligure@liguria.federugby.it