Sei in: Campionati Serie C News Comitato

News Comitato

Addio "Doc", il Rugby Italiano e FIR piangono Vincenzo Ieracitano

E-mail Stampa PDF

Il Comitato Regionale Ligure, insieme a tutta la Federazione Italiana Rugby, ha appreso con profonda tristezza la notizia della scomparsa, avvenuta oggi a Genova, del Professor Vincenzo Ieracitano e si stringe alla famiglia, ai figli Giulia e Giovanni, e agli amici del CUS Genova di cui il prof. Ieracitano è stato atleta e dirigente.

Nato a Genova il 22 febbraio del 1954, ex flanker nelle fila del Cus Genova negli Anni’70 ed’80, il Prof. Ieracitano è stato Azzurrino con l’U19, l’21 e l’U23.

Laureato in Medicina e Chirurgia nel capoluogo ligure, era specializzato in chirurgia generale, chirurgia d’urgenza e medicina dello sport e svolgeva la professione medica presso l’Ospedale San Martino.

Ha collaborato con la FIR fin dal 1996, anno in cui ha iniziato a ricoprire il ruolo di medico della Squadra Nazionale che ha ricoperto sino al 2004 (era in campo nello storico, vittorioso, esordio dell’Italia nel Sei Nazioni contro la Scozia allo Stadio Flaminio del 2000), coordinando poi negli anni la gestione medica della Nazionale “A”, dell’Emergenti e dell’Under 20 con cui nel 2013 ha vinto il Junior World Rugby Trophy.

Dal 2008 al 2021 è stato Presidente della Commissione Medica federale ed ha fatto parte della Commissione Medica di World Rugby, tornando in più occasioni sul campo come medico della Nazionale Maschile con cui aveva preso parte alla Rugby World Cup del 2015 in Inghilterra, bissando l’esperienza del 2003 in Australia. Per tutti Vincenzo, recentemente andato in pensione dall'Ospedale San Martino di Genova, era semplicemente "il Doc".

È stato, inoltre, uno dei sei medici membri del gruppo di lavoro internazionale sui traumi cranici nel rugby ed il responsabile sanitario dell’IRB7s World Cup del 2013 a Mosca.

Nel 2021 era stato insignito insieme ai colleghi delle altre federazioni membre del Board di Guinness PRO14 del Chairman’s Award 2021 in virtù delle grandi sfide sostenute sin dalle prime fasi della pandemia da COVID-19 per garantire la ripresa in sicurezza della manifestazione, attraverso la definizione e applicazione di rigorosi protocolli sanitari.

Vincenzo ha coinvolto e avvicinato al mondo del rugby tanti, tantissimi giovani medici, trasmettendo loro la passione per il Gioco, il mettersi completamente a disposizione delle atlete e degli atleti. È stato un amico e una figura di riferimento per tante generazioni di Azzurri e, con i suoi incarichi internazionali, ha contribuito a rendere il rugby uno sport più sicuro, partecipando al gruppo di lavoro per la prevenzione dei traumi cranici. Mi mancherà e ci mancherà” ha detto il Medico Federale, dott. Niccoló Gori.

In memoria di Vincenzo Ieracitano il Presidente federale Marzio Innocenti ha disposto che un minuto di silenzio venga osservato nel fine settimana su tutti i campi d’Italia.

Ultimo aggiornamento Martedì 15 Febbraio 2022 08:06

Consiglio Federale, definite le date per completare la stagione 2021/22

E-mail Stampa PDF

Il Consiglio Federale, nella riunione di venerdì 28 gennaio, ha definito un pacchetto di azioni volte a garantire la ripresa ed il regolare completamento dei Campionati Nazionali per la stagione sportiva 2021/22. La volontà di garantire l’assegnazione dei Titoli sportivi e delle promozioni previste, dopo due anni di mancata finalizzazione dei tornei nazionali, ha guidato le determinazioni del Consiglio. (IN ALLEGATO IL COMUNICATO FEDERALE N. 9 COMPLETO)

In considerazione del limitato numero di fine settimana a disposizione per eventuali recuperi, è stato deliberato che, in tutti i campionati nazionali a partire dalla Serie A, verrà comminata d’ufficio la gara persa alla squadra che ha determinato l’annullamento dell’incontro con il risultato di 20 a 0 a causa di positività al Covid-19 nel Gruppo Squadra secondo quanto previsto dai protocolli vigenti, e l’attribuzione dei cinque punti in classifica alla squadra opponente.

Nel caso in cui la mancata disputa della gara sia dovuta ad impraticabilità del terreno di gioco e/o a causa di forza maggiore, la gara verrà omologata d’ufficio con il risultato di parità (zero a zero) e l’attribuzione di due punti in classifica ad ognuna delle due Squadre.

Sul fronte delle modifiche al planning, la prima parte del mese di febbraio sarà utilizzata per effettuare i recuperi delle gare rinviate e per allineare i campionati regionali, che dovranno completare la I Fase “Qualificazione".

Vista la sospensione delle attività per l’intero mese di gennaio in conseguenza dell’emergenza epidemiologica ed il relativo rinvio di alcune giornate di gara, valutata l’impossibilità di completare nei termini precedentemente approvati i Campionati di Serie A Femminile, Serie C Maschile, Under 19 Maschile e Under 17 Maschile il Consiglio Federale, ha deliberato le seguenti modifiche:

Serie A Femminile

Invariata la formula.

La fase Play-off (Barrage, Semifinali, Finale) originariamente in calendario tra il 13 febbraio ed il 13 marzo è posticipata ai fine settimana dell’8-15-22 e 29 maggio, data della Finale che assegnerà il titolo di Campione d’Italia 2021/22.

La Coppa Conference, riservata alle squadre che non accedono alla fase Play-off, vede la propria fase a gironi posticipata a partire dal 3 aprile, con fasi finali dal 15 al 29 maggio.

Serie C Maschile

Invariata la formula.

La II Fase Interregionale Promozione si disputerà dal 6 marzo al 29 maggio.

Le Fasi Nazionali che determineranno le sei promozioni nella Serie B si disputeranno il 5 e 12 giugno.

Campionati U19 e U17 Maschile

Invariate le formule. Ridotto a dieci il numero minimo di incontri ai fini del riconoscimento della partecipazione.

Per l’Under 19 la Fase Qualificazione si disputerà sino al 27 febbraio, la Fase Elite si disputerà tra il 6 marzo ed il 15 maggio, la Fase Nazionale dal 22 maggio sino alla Finale del 12 giugno.

Per l’Under 17 la Fase Qualificazione si disputerà sino al 27 febbraio, la Fase Elite si disputerà tra il 13 marzo ed il 5 giugno, mentre la Finale che assegnerà la Coppa Lodigiani avrà luogo nel fine settimana dell’11-12 giugno.

Allegati:
Scarica questo file (ComunicatoFederalen9.pdf)ComunicatoFederalen9.pdf465 Kb
Ultimo aggiornamento Lunedì 31 Gennaio 2022 15:51

Nuovo Protocollo per allenamenti e attività agonistica

E-mail Stampa PDF

La Federazione Italiana Rugby, in recepimento delle più recenti disposizioni governative in tema di contenimento del contagio da Covid-19 ed accogliendo le istanze del movimento ha pubblicato in data 18 gennaio una versione aggiornata e semplificata del proprio Protocollo per gli Allenamenti e l’Attività agonistica nazionale.

Il Protocollo, in vigore con effetto immediato, fa seguito ad un costante confronto di FIR con le autorità governative e sanitarie nazionali e introduce una serie di importanti novità volte ad agevolare dal 31 gennaio la piena e regolare ripresa di tutta l’attività agonistica, sia di preminente interesse nazionale che non, attraverso l’applicazione di quanto previsto dal DL 221/21 in materia di utilizzo del Super Green Pass.

CLICCA QUI PER IL PROTOCOLLO AGGIORNATO

CLICCA QUI PER LE FAQ AGGIORNATE

La nuova edizione del Protocollo, in coerenza con l’evoluzione della pandemia e della campagna vaccinale, attenua l’obbligo di effettuare tamponi ai fini dello svolgimento dell’attività di squadra ad esempio esentando tutti i tesserati in possesso di Super Green Pass e tutti i minori di anni dodici, agevolando in particolare la piena ripresa del settore Propaganda.

Marzio Innocenti, Presidente della Federazione Italiana Rugby, ha dichiarato: “Dopo due anni in cui le nostre Società hanno combattuto quotidianamente contro la pandemia, anteponendo l’amore per il Gioco di ogni singolo tesserato alle durissime sfide e limitazioni imposte dalla pandemia, siamo finalmente nella condizione di pubblicare un protocollo che non allenta le misure di contenimento della pandemia, ma le semplifica sensibilmente nell’interesse di ogni nostro Club. Questo passo è stato possibile grazie alla scelta di FIR e di tutte le sue Società di abbracciare da subito la campagna vaccinale e di credere con forza in un approccio pro-scienza, in linea con le misure e le indicazioni adottate dal Governo. Oggi l’altissima percentuale di atleti Over 12 che hanno completato il ciclo vaccinale e sono in possesso del Super Green Pass ci mette nella condizione di eliminare l’obbligatorietà dei tamponi per lo svolgimento dell’attività, agevolando la quotidianità dei nostri Club e garantendo una rinnovata interazione e socialità dei bambini e dei ragazzi delle categorie Propaganda. Come rugbista, appassionato, padre e nonno di piccoli rugbisti sono grato alla scienza per averci fornito gli strumenti per un graduale ritorno alla piena normalità del nostro movimento. Come medico e come Presidente federale invito ogni Club e ogni tesserato a continuare ad osservare con attenzione il protocollo e le disposizioni in esso contenute per non vanificare i sacrifici che ognuno di noi, in questi anni, ha compiuto”.

Protocollo del 18 gennaio - Principali novità

Super Green Pass

Super Green Pass obbligatorio per tutte le attività di squadra e di contatto.

Super Green Pass obbligatorio per accesso a palestra e spogliatoi.

Super Green Pass non richiesto ai minori di dodici anni.

Attività individuale con distanziamento di 2m laterali e 10m in scia senza Super Green Pass.

Limitazioni per Regioni Zona Rossa

Blocco dell’attività di non preminente interesse nazionale, anche individuale.

Personale in servizio all’interno dell’impianto sportivo

Green Pass base per tecnici dirigenti, volontari e tutti coloro che svolgono attività lavorativa all’interno dell’impianto.

Super Green Pass dal 15.02.21 per il personale Over 50.

Visite medico sportive

Obbligo di ripetere la visita medico sportiva a seguito di accertata guarigione dal Covid-19 o di effettuare la certificazione Return To Play come da indicazione della Federazione Medico Sportiva Italiana.

Positività in un Gruppo Squadra

Contattare la ASL di competenza e seguire le indicazioni fornite.

Chiudere l’impianto sino ad avvenuta sanificazione.

Effettuazione di tamponi

Aboliti per tutte le categorie.

Rilevazione temperatura e registro dei presenti

Obbligo di misurazione della temperatura dei presenti all’ingresso dell’impianto.

Obbligo di redazione del registro dei presenti.

Legenda Attività di preminente interesse nazionale

Peroni Top10, Serie A Maschile e Femminile, Serie B, Serie C, U19 e U17 e U15 Maschile e Femminile, Coppa Italia Maschile e Femminile.

Legenda Attività non di preminente interesse nazionale

Propaganda U5/U13, Old, Touch, Tag-Rugby, Snow Rugby, Beach Rugby e Rugby Integrato.

protocollo180122

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Gennaio 2022 17:18

Pagina 2 di 29

Calendario

<< Maggio 2022 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Contatti

fir_smallCASA delle FEDERAZIONI
Viale Padre Santo, 1
16122 Genova


Tel. 010/562513
Fax 010/584159

Email: crligure@liguria.federugby.it