Sei in: Home

Comunicato Stampa del Consiglio FIR del 9 Aprile

Il Consiglio Federale FIR si è riunito giovedì 9 aprile in video-conferenza.

L’organo di governo del rugby italiano ha approvato all’unanimità il Bilancio Preventivo 2020, deliberando al contempo la costituzione di un fondo a sostegno al movimento, per una quota minima di 1.650.000€ - i cui criteri e modalità d’accesso saranno quanto prima comunicate - ribadendo quale priorità della Federazione il sostegno alle attività del rugby domestico.

Tale fondo sarà integrato da successive variazioni al Bilancio Preventivo 2020, partendo dalle contribuzioni volontarie manifestate dal Presidente e dai Consiglieri in auto-riduzione dei propri gettoni di partecipazione, dalle riduzioni salariali volontarie dei dirigenti, dal ricorso - ove possibile - agli ammortizzatori sociali previsti per legge in applicazione dell’emergenza COVID-19 per i dipendenti federali, per i quali FIR si è resa disponibile a garantire eventuali differenziali di stipendio e rispetto dei normali tempi di pagamento.

Il Consiglio ha altresì deliberato, condividendo una raccomandazione del Collegio dei Revisori in considerazione della fluidità dell’emergenza, un attento monitoraggio del Bilancio, a cadenza almeno mensile, per consentire l’individuazione di ulteriori risorse economiche da liberare a supporto della ripresa dell’attività domestica, salvaguardando al tempo stesso quella di alto livello.

Il Bilancio Preventivo 2020 sarà, come previsto dai regolamenti vigenti, sottoposto all’approvazione dell’organo di controllo e successivamente pubblicato su federugby.it.

L’approvazione del Bilancio Preventivo 2020 - ha dichiarato il Presidente della FIR Alfredo Gavazzi - rappresenta il primo passo formale mosso dal Consiglio Federale per consentire al movimento di far fronte al complesso momento storico che stiamo attraversando, e che non può non comportare un processo di revisione e ristrutturazione dell’azione della FIR”.

“Il nostro dovere è quello di fornire un indirizzo chiaro a tutte le componenti del rugby italiano, identificando tutte le aree di potenziale contenimento delle spese che potranno essere riconvertite a sostegno delle nostre Società. Voglio ringraziare i colleghi Consiglieri per il grande senso di responsabilità mostrato nell’approvare all’unanimità un Bilancio che, oggi più che mai, costituisce il documento programmatico fondamentale per sostenere il movimento rugbistico nazionale" ha aggiunto il Presidente federale.

Il Consiglio Federale tornerà a riunirsi in video-conferenza giovedì 16 aprile alle ore 14.30.

Ultimo aggiornamento Venerdì 10 Aprile 2020 11:49

Guida alla presentazione domanda indennità collaboratori sportivi

La Federazione Italiana Rugby informa che nella sezione documenti del mini-sito dedicato all'emergenza Covid-19 è consultabile la guida alla presentazione della domanda di indennità per i collaboratori sportivi.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 08 Aprile 2020 07:46

Indennità collaboratori sportivi

A seguito dell’emanazione del decreto attuativo ai sensi dell’art 96 Dl 18/2020 del 17 marzo 2020 relativo all’indennità per i “collaboratori sportivi” si comunicano, di seguito, tutte le informazioni utili alla più tempestiva presentazione delle domande.
Dato l’alto numero di richieste attese e la disponibilità limitata dei fondi, si raccomanda a tutti di procedere con massima rapidità e il rispetto delle indicazioni fornite a Sport e Salute.

La richiesta per ottenere l’indennità prevista dall’art. 96 del DL Cura Italia (per il mese di marzo pari a 600 euro), dovrà essere presentata alla società Sport e Salute, la quale ha già attivato un indirizzo mail dedicato: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Un apposito comitato operativo “Progetto indennità collaboratori sportivi”, composto dall’Ing. Francesco Romussi, dall’Avv. Francesco Soro e dalla Dott.ssa Teresa Zompetti, gestirà il fondo pubblico messo a disposizione dal Governo per l’erogazione delle predette indennità.

Le modalità di presentazione delle domande, istruite secondo l’ordine cronologico di presentazione, sono individuate nel decreto emanato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze di concerto con il Ministro per le politiche giovanili e lo sport. Con lo stesso decreto sono definiti i criteri di gestione del fondo e le forme di monitoraggio della spesa e del relativo controllo. Le modalità di presentazione delle domande sono pubblicate sul sito internet www.sportesalute.eu al seguente link: https://www.sportesalute.eu/primo-piano/1938-cura-italia-indennita-per-collaboratori-sportivi-emanato-il-decreto-attuativo.html

L’indennità è riconosciuta a coloro che, alla data del 23 febbraio u.s. abbiano già in essere rapporti di collaborazione di cui all’art. 67, comma 1, lettera m), del TUIR con associazioni e società sportive dilettantistiche iscritte al registro del Coni, nonché con Federazioni sportive, Discipline sportive associate e Enti di promozione sportiva. È, inoltre, espressamente prevista una priorità per i collaboratori sportivi che nel periodo d'imposta 2019 non abbiano superato i 10.000 euro complessivi.

Il collaboratore sportivo richiedente non dovrà aver percepito né altro reddito da lavoro per il mese di marzo 2020 né il reddito di cittadinanza, dovrà non essere pensionato e non potrà cumulare l’indennità con le altre previste dal c.d. decreto Cura Italia.

Il rapporto di collaborazione sportiva cui si riferisce la domanda deve essere già in vigore alla data del 23 febbraio 2020 e ancora in corso alla data del 17 marzo scorso, ovvero alla data di entrata in vigore del DL c’è.”Cura Italia”.

Le autocertificazioni, compreso l'ammontare dei compensi percepiti nel 2019, verranno fornite on line; alla domanda si dovrà allegare soltanto la copia fronte-retro di un documento di riconoscimento valido e una copia del contratto di collaborazione o della lettera di incarico, o in alternativa copia della quietanza dell'avvenuto pagamento del compenso nel mese di febbraio 2020.

Per ulteriori informazioni al riguardo potrete consultare la rubrica dedicata e messa a punto da FIR pubblicata al link:https://Covid-19.federugby.it/

Non esitate a contattarci per qualsiasi necessità.

L’Ufficio Studi, Legislazione e Affari Legali

Ultimo aggiornamento Martedì 07 Aprile 2020 11:36

Nuovo mini-sito FIR dedicato all'emergenza

La Federazione Italiana Rugby mantiene attivo il dialogo con i propri Club affiliati e lancia un mini-sito dedicato per rispondere alle numerose domande di natura organizzativa, legale e amministrativa che il mondo del rugby si pone durante la pandemia da Covid-19.

Accessibile dalla home page del siito istituzionale federugby.it e raggiungibile direttamente all'URL https://covid-19.federugby.it, il mini-sito - in costante aggiornamento - guida Club e tesserati attraverso le determinazioni assunte dal Consiglio Federale a tutela e sostegno del movimento, ma offre al tempo stesso risposte dettagliate ai provvedimenti.

Un formulario online completa il portale dedicato all’emergenza da Covid-19 consentendo alle Società di interagire direttamente con gli uffici federali, inviando ulteriori richieste di chiarimento che potranno agevolare il lavoro di integrazione e aggiornamento da parte degli uffici federali, regolarmente operativi in regime di smart-working.

Alfredo Gavazzi, Presidente della FIR, ha dichiarato: “Stiamo vivendo una situazione d’emergenza che non ha precedenti nella storia contemporanea e che avrà forti ripercussioni sulla società civile e sul mondo dello sport.
Come amministratori del rugby nel nostro Paese, è nostro compito porre in essere ogni azione necessaria a garantire la sostenibilità del movimento. Questo comporta dare indicazioni chiare sull’attività e sulle best-practice da mantenere in questo momento in chiave sportiva, ma anche fornire informazioni dettagliate su come comportarsi dal punto di vista amministrativo e legale per accedere alle risorse economiche che le istituzioni metteranno a disposizione del nostro sistema. Il portale, grazie all’impegno degli uffici preposti, seguirà passo passo l’evoluzione dell’emergenza, ponendosi come punto d’accesso privilegiato per tutte le componenti del rugby italiano”.

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Aprile 2020 16:21

Prolungamento scadenza brevetti allenatori

Didattica FIR comunica che, rilevato il momento difficile in cui ci troviamo a seguito dell' epidemia del Covid-19, e l'impossibilità di programmare corsi di aggiornamento per i vari livelli, a tutti gli allenatori con brevetto "DEFINITIVO" che hanno la scadenza dell'aggiornamento al 30 giugno 2020, è stata prolungata la scadenza al 30 giugno 2021.

Per gli allenatori che hanno partecipato ai corsi di aggiornamento nella stagione sportiva 2018/2019 e in questa stagione sportiva 2019/2020 l'aggiornamento ha validità per la stagione in cui è stato svolto l'aggiornamento e le tre stagioni sportive successive.

A tutti gli allenatori con brevetto "PROVVISORIO" che hanno la scadenza al 30 giugno 2020 per il conseguimento dei "crediti formativi"; detta scadenza è stata prolungata al 30 giugno 2021.

Si invitano tutti i tecnici, con brevetto "PROVVISORIO", che non hanno ancora effettuato i crediti formativi con la modalità ONLINE di contattare per Mail il tutor del proprio territorio e seguire le disposizioni del tutor per il conseguimento dei crediti ONLINE.

Ultimo aggiornamento Lunedì 06 Aprile 2020 09:14

Comunicato Stampa del Consiglio FIR del 3 Aprile

Il Consiglio Federale, tornato a riunirsi in video-conferenza venerdì 3 aprile, ha esaminato i dati relativi al Bilancio Preventivo 2020 e ha fissato nella giornata di giovedì 9 aprile l’approvazione del documento di programmazione, che consentirà l’avvio di provvedimenti esecutivi a supporto del movimento.

In vista di tali provvedimenti il Consiglio esprime la volontà di effettuare un percorso di revisione strategica complessiva dell’azione federale, che si ispirerà ai seguenti principi:

1. Sostenere la promozione e il valore sociale del rugby
2. Supportare la formazione dei Club e le capacità di azione del rugby nelle comunità
3. Riqualificare il valore dello sport amatoriale domestico, rinforzando al contempo con decisione le capacità competitive dell’alto livello italiano

Tali orientamenti saranno tradotti in concreto tenendo presenti le dimensioni temporali della pianificazione e la sostenibilità complessiva degli interventi.

Al contempo, per far fronte alle numerose domande di natura sportiva, fiscale, amministrativa e logistica dei Club affiliati, la Federazione attiverà lunedì una sezione speciale del sito istituzionale.

Ultimo aggiornamento Sabato 04 Aprile 2020 10:51

Pagina 4 di 101

Calendario

<< Settembre 2020 >> 
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

Contatti

fir_smallCASA delle FEDERAZIONI
Viale Padre Santo, 1
16122 Genova


Tel. 010/562513
Fax 010/584159

Email: crligure@liguria.federugby.it